G.P.L.

Fonti
La maggior parte degli idrocarburi impiegati nella produzione di GPL, si ottengono dalla distillazione del petrolio greggio, dal frizionamento del gas natural e da lavorazione di impianti petrolchimici.

PERCHE’ SCEGLIERE IL G.P.L.
Il GAS LIQUIDO è un prodotto ricco di importanti qualità come il potere calorifico e il rendimento termico, la preservazione dell’ambiente, la reperibilità, la facilità d’uso, la versatilità e la convenienza economica rispetto ad altri combustibili. L’elevato potere calorifico, unito ad un alto e costante rendimento nella combustione, permette di riportare favorevoli paragoni nei confronti di altri combustibili. Bruciando 1 kg di GPL si ottiene tanto calore quanto se ne otterrebbe bruciando:
1,3 mc di metano
1,4 lt di gasolio
2 kg di carbone
5/6 kg di legna
13 kw di energia elettrica
Il GPL rispetta l’ambiente, non fa fumi, non lascia residui, non è venefico e con la sua combustione libera prodotti scarsamente inquinanti rispetto agli altri combustibili in uso. Inoltre ha una facilità d’impiego difficilmente raggiungibile: può essere trasportato ovunque con appositi recipienti e utilizzato direttamente da chiunque con semplici apparecchiature.
Per la sua versatilità può alimentare contemporaneamente più apparecchi per produrre calore, acqua calda, fornelli per la cottura dei cibi, riducendo al minimo la spesa di manutenzione delle apparecchiature in funzione della carenza dei residui di combustione.
Il GPL viene utilizzato in una vasta gamma di lavorazioni, per l’illuminazione, per la refrigerazione, nell’estrusione a pressione ed in tutti i settori civili e produttivi.
Il GPL è un prodotto conveniente e pulito che ha sostituito nelle case legna e carbone, colpevoli di provocare anche fumi e fuliggine.
Non solo: il suo utilizzo in aziende artigianali ed industriali, consente notevoli miglioramenti della produzione e della qualità del prodotto.
Ha aiutato sia lo sviluppo dell’industria e del turismo all’aria aperta, sia l’indipendenza termica nelle seconde case.
Con l’evoluzione delle sue applicazioni e l’introduzione dei piccoli serbatoi ha consentito, infine, il decentramento delle aziende industriali, artigianali e di servizi dai congestionati centri urbani, senza dover ricorrere a costosi impianti energetici.